Il mercato dell’arredamento offre ormai numerose tipologie di materiali per i vari componenti di un mobile con caratteristiche tecniche ed estetiche che rispondono a tutte le richieste.
Scegliere il materiale di un mobile ne condizionerà il suo utilizzo e sicuramente il suo prezzo finale.
È molto importante conoscerne la varietà, le differenze, come si effettua la manutenzione ed ovviamente pregi e difetti.

LEGNO MASSICCIO o MASSELLO

Si definisce massello qualsiasi porzione di legno ricavato dal taglio del tronco dell’albero in particolare la parte più interna, più densa.
Dalla lavorazione di questo legno si ottiene un pannello massiccio costituito omogeneamente da questo in tutto il suo spessore senza alcun rivestimento.
I tronchi vengono tagliati a sezioni differenti che vengono unite con chiodi o colle formando così diversi pezzi che possono essere verniciati o lucidati.
Se volete essere certi sulla qualità del legno che state scegliendo esistono certificazioni che sono assolutamente sicure come “ Vero legno” che danno una garanzia assoluta sulle tipologie di essenze dei legni, provenienza ecc..

TRUCIOLATO

È un pannello in fibra di legno composti di trucioli risultanti dallo scarto delle lavorazioni del legno impastati con sostanze leganti e pressati.
La qualità di questo materiale dipende dal legno, spessore e grammatura delle particelle utilizzate. In genere è molto economico .
Molto usato in arredamento è sottoposto a norme europee che ne certificano la bassa emissione di formaldeide.

MDF

È un materiale realizzato con fibre di legno pressate insieme a resine o colle ad alte temperature per renderlo molto resistente.
Il composto poi viene ricoperto con una patina che dà una finitura liscia che non necessita di ulteriore levigatura.
I pannelli in MDF sono solidi, lisci e resistenti, si tagliano come il legno massiccio e si prestano perfettamente alla laccatura .
Vengono utilizzati principalmente per costruire oggetti e vari componenti di mobili come ante e mensole.

IMPIALLACCIATURA

È una lavorazione che viene eseguita in falegnameria che consiste nel ricoprire un legname non pregiato con un sottilissimo tranciato di VERO legno detto “piallaccio”.
Vengono usati legni ed essenze di qualità che rendono questo materiale tra i più pregiati e per questo anche più costosi.
L’impiallacciatura sulle ante e strutture conferisce al mobile un aspetto naturale e calore al tatto che solo il legno può dare ed è personalizzabile con verniciatura diretta o laccatura.
Trattandosi di legno necessita di una cura attenta nella pulizia utilizzando solo panni morbidi e prodotti specifici ed eventualmente applicare cera protettiva nel senso della venatura per proteggerlo nel tempo.Eitare il contatto con olii o sostanze chimiche.
Subisce variazioni di colore se esposto alla luce diretta del sole.

TAMBURATO

Resistente e leggero, è un pannello a strati composto da due fogli di truciolare, MDF o compensato detti “pelli” incollati su un telaio perimetrale di legno, truciolare o MDF ottenendo una parte interna vuota con una struttura alveolare detta “a nido d’apÈ.
Il tamburato viene poi nobilitato con l’applicazione di impiallacciature, laminati, foglie polimeriche o melaminiche.
Molto apprezzato per leggerezza, indeformabilità e robustezza viene usato per realizzazioni di alta qualità principalmente per porte, fianchi e ante di armadi

LAMINATO

Èun foglio di materiale plastico impregnato con resine melaminiche che riveste pannelli di truciolato o MDF .
Molto utilizzato nei vari componenti di un mobile ante, top e strutture interne per praticità di utilizzo in quanto molto resistente, facile da pulire, impermeabile e colore invariabile nel tempo.
Proposto in tantissime finiture e colorazioni può imitare perfettamente oltre al legno anche la pietra o la laccatura offrendo svariate soluzioni d’arredo con un costo decisamente inferiore.
La manutenzione è semplice e veloce : per la pulizia quotidiana è sufficiente passare un panno morbido umido eventualmente con detergente neutro. Per lo sporco resistente utilizzare un panno in microfibra.
Non usare mai pagliette in metallo, creme abrasive, detersivi in polvere o acetone, prodotti aggressivi che rovinano la superficie e non appoggiarvi pentole bollenti.

MELAMINICO o NOBILITATO

Si tratta di un foglio di carta impregnata di resina melaminica che riveste pannelli di truciolato ma rispetto al laminato questo materiale è molto più sottile e di conseguenza meno resistente.
Risulta quindi una soluzione più economica ma comunque si adatta all’utilizzo in cucina perché impermeabile e duraturo è un materiale che nel corso degli anni ha saputo evolversi in maniera significativa sia in termini estetici che pratici.
Il nobilitato offre moltissimi colori lucidi e opachi e numerose texture ed è semplice da pulire come il laminato

LACCATO

Composto da un pannello di legno o fibre di legno sul quale viene applicata una verniciatura a base di vernici poliuretaniche che può avere vari spessori a seconda della qualità del prodotto che si vuole ottenere in termini di resistenza della brillantezza e invariabilità dei colori della laccatura negli anni.
Ecco perché esistono più fasce di prezzo dello stesso materiale.
I colori sono tantissimi e le superfici possono essere lucide, opache o metallizzate.
Le possibilità di personalizzazione in un progetto d’arredamento completo sono infinite potendo scegliere dalla scala colori RAL che viene utilizzata anche nell’edilizia e nei tessuti potendo creare abbinamenti unici e sofisticati.
Esiste anche una finitura detta “a poro aperto” che ne lascia intravedere le venature.
Il laccato richiede particolari attenzioni per la manutenzione e pulizia: si consiglia di utilizzare un panno morbido inumidito con acqua e poco sapone neutro.
NON USARE spugnette abrasive, sgrassatori aggressivi, acidi, alcool, trielina e acetone!
Si consiglia di chiedere al rivenditore della cucina un barattolo di vernice del colore scelto per fare piccoli ritocchi in caso di scheggiatura.

ACCIAIO

Nella variante INOX cioè inossidabile è il materiale di metallo più comunemente utilizzato per i componenti di una cucina che siano le ante, le strutture e i piani di lavoro in quanto ha caratteristiche che si rivelano utilissime in casa:

  • alta resistenza ad ogni tipo di agente esterno chimico e fisico e alla corrosione
  • resistenza agli urti e alle sollecitazioni e al calore
  • brillantezza superfici
  • molto igienico
  • durevolezza nel tempo
  • eleganza e pulizia a colpo d’occhio
  • manutenzione semplice e veloce utilizzando un panno morbido umido con detergente neutro tuttavia in commercio esistono molti prodotti per la pulizia dell’acciaio (evitare spugne metalliche e prodotti abrasivi)

Bisogna tener conto anche di alcuni svantaggi che ha questo materiale:

  • può graffiarsi facilmente
  • dopo la pulizia deve essere asciugato accuratamente per evitare aloni e macchie di calcare

FENIX Ntm

Materiale tecnologico composto da nanoparticelle e resine acriliche di nuova generazione che attraverso una lavorazione innovativa assume caratteristiche uniche:

  • morbido al tatto
  • si distingue per la capacità di auto-ripararsi attraverso il calore
  • resistente ai graffi agli urti e alle abrasioni

La superficie estremamente opaca ha proprietà anti-impronta e semplifica la pulizia perché è antistatica, idrorepellente e antibatterica quindi idonea al contatto con gli alimenti.

GRES PORCELLANATO

Molto utilizzato per pavimenti e rivestimenti in genere da qualche anno viene utilizzato anche per le ante delle cucine rendendole pratiche, resistenti e belle da vedere.
La pulizia estremamente semplice si effettua solo con panni umidificati con acqua calda .
Molto resistente agli urti, impermeabile e non assorbe odori.
Esteticamente può dare alla cucina un aspetto molto moderno se ha una finitura liscia in colorazioni fredde ad esempio quando imita il cemento oppure uno stile classico quando riprende nei colori e nella finitura la pietra naturale.

VETRO

Il rivestimento della cucina con pannelli in vetro dà un impatto estetico estremamente interessante .
Laccato, lucido o opaco in molti colori il vetro è molto diffuso nelle proposte contemporanee visivamente luminose, leggere ed eleganti .
Le lastre di vetro sono applicate a filo sulle ante e distanziate da profili in alluminio, solitamente hanno un trattamento antiimpronta.
Èecologico, durevole nel tempo e garantisce elevata resistenza alle macchie al calcare e all’umidità.
Molto facile da pulire con un semplice panno in microfibra.

 

PIANI di LAVORO

 

MARMO

Pietra naturale pregiata da sempre sinonimo di eleganza con la sua luminosità esiste in tantissime tipologie e colori determinati dalla presenza o meno di impurità minerali come argilla o sabbia.
Tra i marmi più diffusi ci sono il bianco di Carrara, il Botticino, il rosso Levanto.
Si deve tener conto però della sua porosità per quanto possa essere trattato con prodotti che ne aumentino l’impermeabilità.
Si sporca facilmente ed è sensibile all’acido citrico.

GRANITO

Composto al 70% da quarzo si distingue tra le pietre naturali per la durezza la resistenza all’umidità.
Come il marmo, presenta una certa porosità ma a differenza di quest’ultimo resiste brillantemente agli acidi.
Anche il granito esiste in natura in varie tipologie e colori.

PIETRA LAVICA

È un materiale estremamente ricercato il cui utilizzo nei piani cucina è relativamente recente e sempre più apprezzato in quanto non poroso, resistente al calore e capace di attutire colpi e graffi.
La manutenzione è minima.
Punto a sfavore: si tratta di un materiale molto caro.

 

TOP

 

CORIAN

Il Corian è uno dei materiali di ultimissima generazione, creato e continuamente perfezionato da DuPont per rispondere alle maggiori esigenze estetiche e funzionali del mercato dell’arredamento.
Nato nel 1967 e inizialmente pensato solo per essere usato in bagni e cucine oggi il Corian è diventato uno dei materiali più di tendenza utilizzato in varie soluzioni d’arredo di design sia in ambienti interni sia esterni, privati e pubblici.
È composto da resine acriliche, idrossido di alluminio con aggiunta di pigmenti che creano numerosissime colorazioni ed effetti simili alla pietra.
Tra le sue qualità principali ci sono la robustezza, la duttilità e l’aspetto estremamente piacevole ma principalmente l’igiene grazie anche alla resistenza a vapore e umidità che evitano la formazione di muffe e batteri.
Molto resistente alla luce diretta del sole e il suo colore e si mantiene nel tempo.
Altra caratteristica che lo rende uno dei materiali più apprezzati è che permette di non avere giunzioni visibili tra un pannello e l’altro creando anche un effetto estetico piacevole e pulito.
Inoltre essendo compatto e omogeneo in tutto il suo spessore le sue superfici se graffiate o macchiate dopo anni di utilizzo quotidiano possono essere ripristinate sul posto contattando il servizio assistenza Corian.
La sua manutenzione è semplice ma richiede una cura quotidiana attenta.
Si consiglia di rimuovere subito i residui liquidi con un semplice panno morbido con movimenti circolari, mentre le macchie più tenaci si possono eliminare con un detergente senza mai usare spugne abrasive.
Sconsigliato appoggiare oggetti bollenti direttamente sul Corian, utilizzare sottopentola.
Evitare di versare liquidi bollenti direttamente nel lavello in corian senza aver prima aperto il rubinetto dell’acqua fredda.
Non tagliare o tritare sul top ma usare sempre appositi taglieri.
Si ricorda però che a differenza di altri materiali per i piani cucina il Corian anche dopo anni di utilizzo con conseguenti graffi ed eventuali danni si può rinnovare sul luogo ridandogli il suo aspetto originale!
Difetto di questo top è il prezzo ancora elevato dovuto alle sue caratteristiche ed alte prestazioni sopra elencate in continua evoluzione e frutto di ricerche specializzate dell’azienda produttrice.

QUARZO

L’agglomerato di quarzo è un materiale abbastanza recente prodotto attraverso la miscelazione di quarzo puro con resina e pigmenti colorati.
Esistono infinite colorazioni che offrono la possibilità di scegliere tra colori neutri o puntinati simili alle pietre naturali con finiture lucide e opache.
Nella vasta gamma son presenti anche colori con presenza di particelle in madreperla, cristalli e vetro miscelati in modo da dare effetti molto particolari.
È un materiale estremamente duro e resistente che viene tagliato e lavorato come i marmi e i graniti.
Non è poroso, non assorbe i liquidi, odori e grassi alimentari il che lo rende altamente igienico e molto facile da pulire.
Non è soggetto a variazioni cromatiche naturali come marmi e graniti.
Il quarzo ha una minore tolleranza al calore rispetto ad altri materiali quindi si consiglia di evitare il contatto diretto con pentole appena tolte dal fuoco e di utilizzare sempre sottopentola.
Sconsigliato anche l’uso del ferro da stiro in quanto le resine e i pigmenti all’interno della miscela che lo compone possono subire alterazioni.

SILESTONE

Costituito da oltre il 94% di quarzo naturale è un materiale straordinariamente duro e resistente creato per la decorazione di cucine e bagni in una gamma di colori attraenti e texture con caratteristiche e prestazioni di alta qualità.
È una superficie non porosa e altamente resistente alle macchie di caffè, vino, succo di limone olio, aceto, trucco e molti altri prodotti di uso quotidiano.
Resistente agli urti e ai graffi e molto igienico trova ampio uso negli ambienti domestici come rivestimento per piani top in cucina e bagno, lavelli e vasche ma anche per scale, pannelli, pavimenti, pareti, tavoli, scrivanie e numerosi altri utilizzi professionali.

DEKTON

È una sofisticata miscela di materie prime utilizzate nella produzione di vetro, materiali ceramici di ultima generazione e superfici in quarzo.
Per la produzione del Dekton viene utilizzata l’esclusiva tecnologia “TSP“ – Tecnologia di Sinterizzazione delle Particelle, un processo che consiste in un’accelerazione delle mutazioni metamorfiche alle quali è sottoposta la pietra naturale per millenni in condizioni di alta pressione e temperatura elevata.
Una tecnologia innovativa che ha dato vita a un processo nuovo, un materiale rivoluzionario e un prodotto leader.
La microscopia elettronica permette di riconoscere la porosità zero del materiale e totale assenza di imperfezioni, cause di tensioni o punti deboli. Questa è la caratteristica esclusiva del DEKTON oltre a un’elevata resisstenza ai raggi solari, ai graffi e alle macchie.
Massima resistenza al calore senza che se ne alterino le proprietà e il suo aspetto.
Superficie ideale per ogni tipo di applicazione anche di tipo commerciale non subisce alterazioni e non necessita di alcun intervento o rilucidatura.
La totale assenza di porosità lo rende totalmente inattaccabile dalle macchie di uso domestico, anche quelle più ostinate come vino, caffè, ruggine e smalto.
I colori riproducono la bellezza dei metalli e del cemento oppure le pietre vulcaniche con un mix di colori e sfumature unici.

KERLITE

Un materiale prodotto in lastre di solo 3.5 o 5.5 mm di spessore che rappresenta una grande rivoluzione tecnologica per la grande flessibilità ed elevato grado di maneggevolezza che lo rendono fondamentale in svariati campi di applicazione.
E un impasto di gres porcellanato composto da materie prime pregiate, pressato con una forza di 15.000 tonnellate che viene poi cotto in forni innovativi ed ecologici.
Grazie a questo sistema produttivo altamente tecnologico Kerlite vanta caratteristiche di una perfetta planarità e leggerezza. Facile da lavorare e posare la superficie non assorbe sostanze organiche, inorganiche, solventi e detergenti. È antibatterico e totalmente compatibile con sostanze alimentari in quanto non rilascia elementi in soluzione e non consente l’insorgenza di muffe batteri e funghi.
Resiste al fuoco e ad alte temperature, ai graffi e all’abrasione.
Privo di pigmenti organici resiste ai raggi UV, i colori non subiscono alcuna variazione anche se sottoposti a difficili condizioni climatiche ed atmosferiche.
Kerlite è un prodotto totalmente naturale ottenuto da materie prime controllate.
Più resistente della pietra ma più leggera dell’alluminio, più duttile della ceramica.
I colori sono tantissimi con effetti che vanno dal bianco puro liscio, ai ruvidi e graffiati tipo cemento alle imitazioni di legno e marmi naturali.

KRION

È una superficie solida (Solid Surface ) di nuova generazione sviluppata da SYSTEMPOOL azienda del Gruppo Porcelanosa.
È un materiale caldo al tatto e simile alla pietra naturale, composto da due terzi di materiali naturali e da una piccola percentuale di resine ad alta resistenza.
Tale composizione conferisce al KRION alcune particolarità esclusive : assenza di pori, proprietà antibatteriche senza alcun tipo di additivo, durezza, resistenza, durevolezza, manutenzione ridotta nonché riparazione e pulizia agevoli. È possibile creare spazi senza giunti il che impedisce l’assorbimento dei liquidi e ne agevola la pulizia e la manutenzione.
Il KRION è disponibile in una vasta gamma di colori tra i quali spicca la finitura in bianco puro e neutro.
Ecologico dato che può essere riciclato al 100%, tutti i prodotti in questo materiale possono essere rilavorati e riutilizzati nel ciclo produttivo.
Viene impiegato per rivestimenti esterni di edifici e per quanto riguarda gli interni è molto apprezzato nel settore ospedaliero e nella ristorazione.
Nelle abitazioni private è usato come rivestimento in tutti i locali dai saloni alle camere e bagni e in cucina offre prestazioni elevate come top sia a livello estetico che funzionale.

VETRO TEMPERATO

Materiale di forte impatto estetico che dà estrema luminosità e lucentezza alla cucina con una gamma di colori opachi e lucidi che copre ogni richiesta.
Si realizza con lastre di vetro temperato spesse 1 cm sostenute e bordate da una struttura in alluminio necessaria perché senza protezione i bordi si potrebbero scheggiare e diventare taglienti.
Al momento dell’acquisto non dimenticare di chiedere la certificazione e la garanzia sulla tempra del vetro.
Dona molta eleganza all’ambiente, facile da pulire e ecologico, si consiglia di usare sottopentola e taglieri per non graffiarne la superficie.
Risulta ancora un materiale molto costoso

ACCIAIO INOX

Molto utilizzato da sempre nella ristorazione o strutture ospedaliere è molto apprezzato anche nelle cucine di casa da chi è orientato a uno stile moderno e high-tech e da chi presta molta attenzione alla funzionalità e all’igiene.
Chi sceglie questo materiale di solito è anche consapevole che del fatto che sia per certi versi “delicato” dal punto di vista estetico perché spesso anche se le operazioni di pulizia sono semplici l’acciaio nel tempo mostra la sua usura con la presenza di graffi e macchie d’acqua che possono intaccare il suo aspetto inizialmente lucido.
Esiste in finiture che vanno da quella a specchio alla satinata, per finire alle versioni decor e microdecor.
Offre diverse soluzioni di progetto in quanto oltre alla versione del top inox con lavello e piano cottura a incasso c’è la possibilità che questi vengano saldati completamente al top.

PAPERSTONE

Realizzato con materiali presenti in natura : 100% di carta o cartone riciclati impregnati con resine fenoliche brevettate PetroFree. Ottenute da materiali naturali come olio di guscio di anacardi e pigmenti.
Dimostra un’eccellente resistenza agli agenti chimici, resiste ai graffi ed alle macchie, è impermeabile all’acqua e idoneo al contatto con gli alimenti e può tollerare temperature fino a circa 180°.
Ecologico di nuova generazione è ideale per cucine, bagni, banconi, taglieri, camere e altri elementi d’arredo.

LAMINATO

Considerato il “parente povero“ nella grande famiglia dei top per cucina è tuttora la scelta preferita della maggior parte degli acquirenti.
La ragione principale è sicuramente dovuta a motivi economici che lo fanno preferire di gran lunga ad altre tipologie.
Rimane infatti il più economico tra i top in commercio pur avendo caratteristiche tecnologiche superiori rispetto a qualche anno fa.
Si tratta di un pannello in vari spessori costituito di particelle di legno in classe E1, idrorepellente, rivestito da un foglio di laminato plastico HPL ad alta pressione.
Proposto in innumerevoli colori opachi, lucidi o textures che imitano le pietre, i legni e i metalli possono essere abbinati anche alle ante del mobile.

Esistono anche diversi tipi di bordo anteriore. Di seguito un elenco dei principali bordi:

Bordo Postforming

In questi piani il foglio in laminato viene modellato senza giunzioni sopra il bordo anteriore del pannello in modo da ottenere un piano dall’aspetto privo di fughe.Si presenta con una forma più o meno arrotondata

Bordo Salvagoccia

Simile al postforming ma la parte anteriore ha una sagoma rialzata in modo da evitare la fuoriuscita di liquidi dal piano. Attualmente in disuso in quanto conferisce alle cucine un effetto un po’ datato.

Bordo squadrato UNICOLOR

È la forma più di tendenza negli spessori 2, 4 o 6 cm soprattutto nelle cucine moderne. Il bordo frontale viene rivestito di un laminato nello stesso colore del piano.

Bordo in legno

Usato nelle cucine classiche per richiamare nel materiale e nel colore l’essenza dell’anta, le finiture sono varie sia per colore che per textures.

Bordo in alluminio

Profili in diverse altezze e forme che vengono applicati sul bordo anteriore del top in laminato creando una combinazione di due materiali diversi che a seconda della finitura lucida, opaca o spazzolata riprende il metallo delle maniglie delle ante e dà un effetto più moderno.

Bordo in acciaio inox

Simile a quello in alluminio risulta sicuramente più resistente e meno deformabile

Bordo in ABS

Un profilo in materiale plastico con alta resistenza ai graffi all’abrasione, luce e calore che ben si adatta ai piani in laminato, disponibile in moltissimi colori e decori.

Infine è importante sottolineare che il Laminato è sempre molto richiesto dal mercato perché seguendo le più elementari regole di manutenzione è un materiale durevole nel tempo, non subisce variazioni cromatiche , è resistente all’umidità ed è molto pratico.
Infatti si pulisce con estrema facilità con detergenti neutri.
Si consiglia tuttavia di non appoggiare direttamente sul top pentole appena tolte dal fuoco e di asciugare subito nei punti di giunzione tra un pannello e l’altro o in prossimità dei fori di lavelli e piani cottura.